Preparare l'Olio fatto in Casa con un Frantoio Domestico

53 Views 0 Liked

Frantoio domestico per Olio Fatto in Casa L'olio extravergine di oliva è certamente tra i protagonisti della dieta mediterranea e il condimento ideale di qualsiasi piatto ma ci sono molti altri tipi di oli altrettanto gustosi e dai tanti benefici per la salute che sono molto meno conosciuti e usati. Sapevi poi che puoi ottenere tutti gli oli che vuoi anche a casa tua? Da quello di olive a quello di mais, senza dimenticare quello ai semi di lino o a base di frutta secca. Curioso? Continua a leggere!


Come si fa l’olio?


La produzione dell'olio d'oliva che poi trovi normalmente negli scaffali del tuo supermercato di fiducia è il risultato di diverse fasi che permettono di ottenere dalle olive il condimento per eccellenza. La prima fase è quella in cui si separano le olive da foglie e rami per poi essere conservate in un ambiente ben ventilato e mai per più di un giorno. Successivamente, le olive vengono sciacquate con l'acqua e lasciate ad asciugare. Qui inizia il bello, la fase della molinatura (o frangitura), infatti, dà il via alla vera e propria produzione dell'olio. Le olive vengono rotte da speciali macchine che al giorno d'oggi hanno sostituito le antiche macine di pietra (il funzionamento è molto simile a quello di un mulino per farina) e sono proprio i noccioli rotti a ridurre in pasta la polpa delle olive facendo così colare l'olio. Quindi è necessario separare l'olio dall'acqua e dagli altri scarti e, infine, viene imbottigliato.


Olio di semi o olio d’oliva? Le differenze


Nel vasto mondo degli oli, quello di oliva rappresenta una sorta di eccezione, infatti è tra i pochi che viene ricavato dalla polpa del frutto. Nella maggior parte dei casi, invece, l'olio si ottiene dalla spremitura dei semi. Gli oli di semi sono davvero numerosi e cambiano gusto e proprietà, non solo in base al tipo di seme utilizzato, ma anche in base al modo in cui vengono estratti. La maggior parte degli oli di semi sono ricchi di Omega-3 e Omega-6, preziosi per combattere il colesterolo alto e proteggere i vasi sanguigni. Dal punto di vista nutrizionale non si può dire che l'olio extravergine di oliva sia meglio o peggio dell'olio di semi, non è realmente preferibile consumarne uno al post di un altro, quello che fa veramente la differenza è che mentre è semplice reperire dell'olio extravergine estratto meccanicamente a freddo, e quindi con tutte le sue proprietà organolettiche intatte, è molto più difficile fare lo stesso con gli oli di semi. In commercio molto spesso si trovano prodotti ottenuti, non attraverso procedimenti meccanici, ma con l'aiuto di alte temperature e solventi organici. Questi procedimenti, se da un lato rendono gli oli più stabili e facilmente conservabili, dall'altra, li privano di quasi tutti i loro nutrimenti e fanno in modo che essi contengano acidi grassi trans, nocivi per la salute.


Frantoio domestico: che cos’è

Hai mai pensato di produrre da solo, a casa tua, un gustoso e super naturale olio d'oliva o di semi? Se la risposta è sì sappi che è possibile grazie al frantoio domestico, un apparecchio dalle dimensioni decisamente contenute che ti permette di ottenere tutti gli oli che vuoi. Finalmente puoi produrti l'olio d'oliva che consumi normalmente a tavola oppure puoi iniziare ad aggiungere alla tua dieta tanti altri tipi di oli stando certo che saranno spremuti senza l'aggiunta di componenti chimici ed evitando le alte temperature che ne rovinano la qualità. Con un frantoio domestico puoi quindi produrre tanti tipi di olio partendo dagli ingredienti migliori e genuini che scegli tu stesso, tutti ricchi di enzimi e molte altre sostante preziose per l'organismo.


Frantoio domestico: come funziona


Ogni apparecchio è diverso e ha determinate caratteristiche che lo rendono adatto ad un certo tipo di ingredienti rispetto che ad altri ma il funzionamento è sempre molto semplice: inserisci l'ingrediente da cui vuoi ottenere l'olio, quindi olive, semi di sesamo, noci, semi di lino, mandorle e così via, avvii il meccanismo e ti prepari a condire i tuoi piatti. Da una parte uscirà l'olio e dall'altra lo scarto secco. In molti casi dovrai aspettare qualche ora prima di consumare l'olio affinché eventuali residui solidi si depositino sul fondo.

Frantoio Domestico OilPresso

Grazie a OilPresso puoi produrre l'olio che preferisci direttamente a casa tua. Questo frantoio domestico è pensato e progettato per produrre olio di semi o dalla frutta secca. Puoi sbizzarrirti usando semi di lino, di canapa, di sesamo, di arachidi oppure di mais, ma anche noci, mandorle e nocciole. Avrai così a tua disposizione oli nutrienti e ricchi di sostanze preziose per la salute, oli che potrai usare in cucina ma anche come prodotti naturali per la pelle e per i capelli. Imparare ad usare il frantoio OilPresso è semplicissimo visto che ha solamente tre pulsanti: uno per l'accensione, il pulsante reverse per invertire il processo, nel caso in cui gli ingredienti dovessero bloccarsi nel meccanismo, e un pulsante di start-pause per brevi soste durante il procedimento di estrazione dell'olio. Gli oli che otterrai con OilPresso sono genuini e spremuti a freddo, per questo conservano tutte le loro proprietà a differenza della maggior parte degli oli di semi presenti in commercio. La pulizia è altrettanto semplice, smontare l'apparecchio è un operazione facile e veloce, dopodiché i componenti possono essere passati con un panno morbido o puliti con l'apposita spazzola quando necessitano di una pulizia più profonda.


Estrattore di olio di oliva a freddo OilPress

Con questo estrattore di olio potrai avere sempre a portata di mano olio di semi e olio di oliva genuino e fatto in casa da te! Ha diverse funzioni che permettono, non solo di utilizzare molti ingredienti diversi, ma anche di scegliere la spremitura a freddo oppure l'estrazione a caldo. Il funzionamento è automatico e perciò molto semplice e intuitivo, basta inserire gli ingredienti e scegliere di conseguenza il tipo di estrazione, quindi devi solo avviare il programma e attendere che il procedimento si concluda. È meglio non consumare immediatamente l'olio appena pressato ma lasciarlo riposare per almeno quattro ore. L’estrazione avviene attraverso una vite ad elica che spreme con forza i frutti o i semi. L'olio spremuto gocciola poi in una vaschetta di raccolta e lo scarto esce dalla parte opposta. Per utilizzare correttamente l'apparecchio bisogna inserire lentamente la materia prima che si vuole utilizzare ed è consigliabile non mescolare ingredienti diversi e che richiedono lavorazioni differenti. Se decidi di preparare una grande quantità di olio ricordati anche di aspettare almeno un quarto d'ora tra una spremitura e l'altra.


Preparazione e Proprietà degli oli fatti in casa


Scopriamo le proprietà degli oli più utilizzati e qualche altra curiosità per ottenerli nella tua cucina.


Olio d’oliva fatto in casa


Produrre in casa l'olio di oliva ti farà certamente riscoprire sapori autentici e originali, ben lontani da quelli a cui la grande distribuzione ci ha abituato. Magari non riuscirai a coprire completamente il fabbisogno di olio di un'intera famiglia ma potrai usare l'olio fatto da te crudo per dare ai tuoi piatti un sapore nuovo e incredibilmente gustoso. Per fare l’olio di oliva in casa, non devi fare altro che inserire le olive nel tuo estrattore Oilpress, avviare il programma e attendere il tuo olio. L'olio extravergine di oliva è probabilmente già una parte integrante della tua alimentazione, forse però non sai che oltre al sapore unico ha anche diverse proprietà benefiche, infatti, assunto nelle giuste quantità e a crudo, previene i disturbi delle arterie abbassando il livello di colesterolo nel sangue. È ricco di Vitamina E, di betacarotene, e di molte altre sostanze antiossidanti che combattono i radicali liberi.


Olio di semi di lino fatto in casa


L'olio di semi di lino contiene molti acidi grassi Omega-3 ma per mantenerli intatti è necessario produrlo e consumarlo in poco tempo e a crudo, conservandolo sempre in frigorifero. Ha un sapore forte e deciso che può essere apprezzato per condire le insalate ma, l'olio di semi di lino è anche un alleato prezioso per i capelli. Infatti, combatte le doppie punte e la forfora, elimina l'effetto crespo e ristruttura la chioma. Con una confezione standard di semi di lino di circa 250 grammi puoi attenere circa 75 grammi di olio.


Olio di sesamo fatto in casa


Molto diverso dall'olio di semi di lino, l'olio ricavato dai semi di sesamo ha un gusto delicato quasi dolce. È molto utilizzato nella cucina orientale e potrai apprezzarlo come condimento per insalate, verdure ma anche come ingrediente per alcuni impasti dolci. L'olio di sesamo contrasta l'invecchiamento cellulare e combatte i radicali liberi essendo ricco di sali minerali, amminoacidi, vitamine, acido oleico e linoleico. Con i semi di sesamo si riesce ad ottenere una discreta quantità di olio, pensa che per averne 110 grammi è sufficiente partire da 250 grammi di semi.


Olio di mais fatto in casa


L'olio di mais si estrae dal germe, quindi dal chicco di mais e non dai semi, quello che si trova facilmente in commercio è estratto attraverso procedimenti chimici che da una parte lo rendono limpido e facile da conservare e dall'altra però causano la perdita di molte delle sostanze nutritive di questo olio. Anche se le quantità ottenute con un'estrazione domestica non sono così alte, l'olio che otterrai sarà di ottima qualità. L'olio di mais fatto in casa contiene acido linoleico, betacarotene e vitamina E, sostanze preziose per il benessere del cuore. È ottimo nelle insalate e perfetto per fritture leggere e saporite.


Olio da frutta secca: noci, mandorle, nocciole


L'olio ricavato dalla frutta secca come le noci, le nocciole o le mandorle si prepara proprio come tutti gli altri, basta inserire l'ingrediente scelto, privo del guscio duro, e avviare il tuo frantoio domestico Oilpresso. Ti consigliamo di non mischiare i diversi ingredienti perché ognuno ha un suo gusto particolare e perciò è più o meno adatto a diversi usi in cucina. L'olio di mandorle ha un gusto tendenzialmente dolce e che ricorda molto la mandorla, per questo viene usato per la preparazione di dolci o per l'impasto degli amaretti, ma anche per condire insalate e piatti di pesce o verdure. Aiuta ad abbassare il livello di colesterolo nel sangue ma si tratta comunque di un olio molto calorico perciò va assunto con moderazione. L'olio di mandorle è anche ricco di Omega-3 e Omega-6, di sali minerali e vitamine. L'olio di noci ha proprietà antibatteriche e antivirali, aiuta a combattere le infezioni e a proteggere il sistema cardiovascolare, inoltre, è anche antiossidante e rimineralizzante. Lo si riconosce per il gusto delicato e leggermente amarognolo, perfetto per condire a crudo pesti, zuppe e vellutate. Infine, l'olio di nocciole rappresenta un'ottima alternativa al burro nella preparazione dei dolci, è però un prodotto delicato che necessita di essere conservato in bottiglie di vetro scuro e bel sigillate, lontano da possibili fonti di calore. Essendo ricco di Omega-3 e Omega-6 protegge il sistema cardiovascolare abbassando i livelli di colesterolo ed è anche un antiossidante naturale grazie al contenuto di Vitamina E.

Posted in: Cucina Naturale

Leave a comment

Últimas publicaciones

Blog tags