Succo Alcalino per ridurre l’acidosi dell'organismo

8498 Visualizzazioni 253 Mi Piace

Orientare il nostro organismo verso una tendenza leggermente alcalina può aiutarlo a riequilibrare il suo stato di benessere.

.

Il PH riflette la dieta che seguiamo. 
Idealmente dovrebbe essere appena superiore a 7. 
Una dieta sbagliata e ricca di alimenti acidi influisce negativamente sul nostro organismo che continuamente dovrà lavorare per mantenere un livello di omeostasi, in quanto cercherà di estrarre nutrienti alcalinizzanti dagli organi e dalle ossa impoverendo e danneggiando, così, gli organi coinvolti.

.

Che cosa accade al nostro organismo quando consumiamo troppi cibi tendenzialmente con PH acido?

.

A lungo termine una dieta ricca di cibi acidificanti può fornire terreno ideale per la proliferazione di alcune tipologie di batteri e patologie correlate. 
In particolare alcune malattie immunitarie, come l’artrite reumatoide, altamente invalidante e favorita da una dieta tendenzialmente acida, possono trarre notevole beneficio seguendo una dieta a base alcalina. 
L’alcalinità, inoltre, crea un ambiente ostativo allo sviluppo e proliferazione delle cellule tumorali.

.

Cosa e come mangiare?

.

Verdure crude (escludendo i pomodori e poche altre), quando possibile, o, se cotte, preferibilmente a vapore, frutta fresca di stagione e matura al punto giusto ( ad eccezione della frutta secca e di alcuni frutti dal colore rossiccio/bluastro, come prugne, mirtilli, etc).

.

Per ottimizzarne le proprietà alcalinizzanti è consigliabile consumare verdura cruda e frutta fresca trasformandola in ottima bevanda utilizzando un valido estrattore di succo.

.

E’ considerato ottimale il consumo di circa un 80% di cibi alcalini e un 20% di cibi acidificanti, tra cui le noci e i semi (preferibilmente ammollati e/o germogliati) evitando, come sempre, zuccheri e ingredienti raffinati, caffè, alcoolici e bevande gassate.

.

Inoltre consumare acqua minerale leggermente alcalina aiuterà ad ottimizzare le funzioni del corpo e a disintossicarci. 
Un consumo di circa 2-3 litri al giorno divisi tra il risveglio e i pasti principali.

.

L'aggiunta di limone aumenta l'alcalinità, come anche l’aggiunta di un pizzico di sale himalayano.

.

Lo stress e le negatività hanno purtroppo un effetto anche sul nostro organismo. Yoga e meditazione sono due armi utili per aiutarci a ridurre queste tossine emotive. 
Ricordiamoci che in qualsiasi situazione di stress o depressione la cura è dentro di noi, solo noi siamo in grado di orientare il nostro corpo verso la guarigione. Affidare questo compito solo a terapie sostitutive esterne è spesso la strada per cronicizzare il nostro malessere.

.

Andiamo a vedere come ottenere questo prezioso succo con il nostro estrattore.


Ingredienti

Ingredienti per una persona

  • 3 carote medie
  • 2 cetrioli
  • 1 manciata di foglie di cavolo
  • 1 manciata di foglie di cavolo riccio (Kale)
  • 3 cm di radice di zenzero

Procedimento

  1. Lava accuratamente gli ingredienti.
  2. Lascia intere le carote togliendo solo le estremità.
  3. Taglia per la lunghezza i cetrioli in moda da formare dei “bastoncini” .
  4. Se vuoi un succo meno aromatico, pela lo zenzero togliendo la scorza.
  5. Alterna i vari ingredienti nell’estrattore di succo; parti con le foglie di cavolo riccio, cavolo e successivamente tutti gli altri ingredienti, lasciando le carote per ultime. In questo modo le carote spingeranno fuori dall’estrattore tutte le fibre rimaste all’interno, facilitando la pulizia finale.
  6. Mescola bene il succo ottenuto e bevilo immediatamente.

* Per i bambini ti consiglio di aggiungere mezza mela per dolcificare maggiormente il succo.


Proprietà nutrizionali del succo alcalino

Carota

Le carote forniscono un alto contenuto di vitamina A e una serie di altri benefici importanti per la salute, in particolare per la pelle, la prevenzione di alcuni tumori e anche anti-aging naturale.


Benefici sulla vista
C’è una nota di saggezza nelle parole delle nostre nonne riguardo alle carote e ai loro benefici sui nostri occhi.
Le carote sono infatti ricche di beta-carotene che nel nostro fegato si converte in vitamina A.
La vitamina A, conosciuta anche come “retinolo”, agisce sulla retina e una sua carenza può creare disturbi della vista e ridotta visione notturna. (1)
Sul betacarotene sono stati effettuati studi sulla protezione dalla degenerazione maculare e cataratta senile.

Benefici anti tumorali
Alcuni studi hanno dimostrato che le carote riducono il rischio di tumore ai polmoni, al seno e al colon.
Il Falcarinol è un pesticida naturale prodotto dalla carota che serve a proteggere le sue radici dalle malatti funginee. Uno studio ha osservato un ridotto rischio di tumore nei ratti che consumano carote, grazie a questo elemento. (2)
Inoltre il betacarotene è stato associato ad un effetto protettivo e anti tumorale per le ovaie. (3)


Rallenta l’invecchiamento
L’elevato livello di beta-carotene nelle carote agisce come un antiossidante e può contribuire a rallentare l’invecchiamento delle cellule.

Possibile aiuto per la prevenzione di malattie cardiache
La ricerca dimostra come le diete ad alto contenuto di frutta e verdura siano associate ad un minore rischio di malattie cardiache, questo per il loro contenuto di antiossidanti vitamine, minerali, fibra e carotenoidi. (4)

Disintossicante naturale
La vitamina A aiuta il fegato ad eliminare le tossine dal corpo e la fibra aiuta a mantenere pulito il colon e ne promuove la motilitá.

Un aiuto per la salute orale
Alcuni minerali contenute nelle carote possono avere un effetto antibatterico e possono aiutare a prevenire la carie.

Cetriolo

Benefici sugli ormoni
Studi recenti hanno dimostrato che i cetrioli contengono potenti lignani che legano con batteri estrogeni-correlati nel tratto digestivo, contribuendo così a ridurre il rischio di vari tumori, come quello al seno, utero, ovaie e della prostata.

Alimento Nutriente
I cetrioli sono un alimento ricco di sostanze nutritive come le vitamine A, C, K, magnesio, silicio, potassio e manganese.

Inoltre contengono un’elevata quantità  di antiossidanti e enzimi come l’erepsina, che aiuta a digerire le proteine e distruggere parassiti, in particolare la tenia, svolgendo quindi un azione protettiva sul tratto intestinale.


Vuoi ricevere contenuti esclusivi e nuove ricette?

Inserisci il tuo nome e la tua migliore email per ricevere comodamente sulla tua casella di posta, nuove ricette e contenuti esclusivi dedicati agli iscritti.

.

Il tuo nome: Indirizzo email:

Lascia un Commento

Ultimi Post pubblicati

© 2019 - siQuri.com  Food, Kitchen and Wellness technology |  Siqur Spa P. IVA 01110170287 - REA: PD 180946