È sempre una buona idea tenere in dispensa una bella scorta di marmellate, meglio se fatte in casa, da utilizzare per le nostre colazioni, magari da accompagnare al nostro estratto mattutino.

Andiamo a preparare una conserva di melagrana seguendo dei semplici passaggi che puoi tranquillamente fare a casa senza perdere troppo tempo.

Quella di melagrana, è una marmellata rara, eppure la ricetta, pur essendo insolita, è molto semplice.

Al posto dello zucchero raffinato, utilizzeremo la stevia, un dolcificante di origine vegetale, che ci permette di ottenere una confettura adatta anche a chi soffre di diabete. 

Al posto di usare la classica bustina di addensante commerciale, puoi "sfruttare" la pectina naturale contenuta in 3 mele.

Con poco sforzo otterrai una prelibatezza genuina, dal colore rosso rubino con sapore dolce, intenso e leggermente acidulo.

Ottima anche come regalo, "impreziosendo" i vasetti con dei nastrini e cordini in modo da rendere unica la confezione.

Gli ingredienti per la marmellata di melagrane senza zucchero

  • 8 melagrane Wonderful di Sicilia
  • 3 cucchiai di stevia base
  • 3 mele da usare come addensante

La ricetta

Sgrana i melograni utilizzando l’apposito sgranatore pratico togli arilli.

Inserisci i grani (arilli) del melograno nell’estrattore in modo da ricavarne il succo.

In una pentola a bordo alto, unisci: il succo di melagrana, 3 cucchiai di stevia e le 3 mele tagliate a tocchetti piccoli.

Porta a bollitura il tutto e lascia cuocere per 25 minuti mescolando spesso con un mestolo di legno.

Sterilizza i vasetti per 30 secondi in acqua bollente.

Riempi i vasetti con la marmellata ancora bollente, lasciando circa 1 cm libero in alto.

Chiudi i vasetti e disponili capovolti su di un piano. In questo modo si formerà il sottovuoto.

Proprietà Nutrizionali della marmellata di melagrana

La marmellata di melagrana è una conserva di colore rosso rubino, dal sapore dolce, intenso e leggermente acidulo.

È una rarità da trovare, una ricetta insolita però molto semplice da preparare in casa. È ottima da spalmare sul pane integrale e renderà la vostra colazione speciale.

Nella nostra preparazione abbiamo sostituito lo zucchero tradizionale con la stevia, un dolcificante di origine vegetale, privo di calorie che può essere utilizzato anche da chi soffre di diabete.

Al posto della classica bustina di addensante, abbiamo utilizzato le mele, “sfruttando” la pectina naturale in essa contenuta; “donando” in questa maniera anche una maggiore consistenza.

Otterremo una marmellata “light” che potremmo utilizzare senza problemi anche nel caso di diete ipocaloriche.

Per la conservazione, visto l’alto contenuto di antiossidanti, possiamo evitare la pastorizzazione, è infatti sufficiente, una volta riempiti i vasetti, capovolgerli a testa in giù per creare il sottovuoto. Una volta raffreddati, riponi i vasetti in luogo fresco e asciutto.


Vuoi ricevere contenuti esclusivi e nuove ricette?

Inserisci il tuo nome e la tua migliore email per ricevere comodamente sulla tua casella di posta, nuove ricette e contenuti esclusivi dedicati agli iscritti.

.

Il tuo nome:    Indirizzo email: