Il finocchio è uno degli ortaggi più presenti sulle tavole del Mediterraneo. Ha un sapore simile a quello dell'anice e viene generalmente utilizzato come condimento e aromatizzante in cucina, o consumato a fine pasto per stimolare la digestione. In questo articolo andremo a vedere quali sono i benefici nell'alimentazione di questo ortaggio. Infatti, possiede molte proprietà ma è noto soprattutto per la capacità di togliere l'aria accumulata nello stomaco e nell'intestino e di facilitare la digestione.

Le caratteristiche del finocchio

Si tratta di una pianta erbacea, appartenente alla famiglia delle Ombrellifere. Presenta una radice robusta e di grossa taglia, con fusto eretto e di colore verde-bluastro. Il suo aroma peculiare è dovuto alla consistente presenza di anetolo, un composto che viene utilizzato per la preparazione di liquori come la sambuca, l'anisetta e il pastis che è un tipico aperitivo francese. Esistono due varietà di finocchio: selvatico e coltivato. Quello selvatico cresce in maniera spontanea e viene usato come pianta aromatica mentre quello coltivabile, possiede una parte commestibile detta grumolo, costituita dalla parte basale delle foglie e ha un sapore più dolce e meno forte.

Un'altra distinzione viene fatta in base alle caratteristiche morfologiche: il maschio ha una forma più tonda ed è più adatto per essere mangiato crudo mentre la femmina ha una forma più assottigliata ed è consigliato mangiarla dopo la cottura.

I valori nutrizionali 

Il finocchio è composto per circa il 90% da acqua e per questo motivo può essere considerato un ottimo diuretico e digestivo. Inoltre le proteine costituiscono solo poco più dell'1%, il 3% sono fibre mentre l'1% è rappresentato da ceneri e carboidrati. Contiene numerosi minerali, tra i quali potassio, calcio, fosforo, sodio, magnesio, ferro, zinco, manganese e selenio, mentre per quanto riguarda le vitamine appartengono per lo più alla vitamina A, alcune al gruppo B e la vitamina C.

Non possiede amidi e lipidi. Infatti è un ortaggio a bassissimo contenuto calorico e viene in genere consigliato a chi segue una dieta dimagrante.

I benefici nell'alimentazione

Come abbiamo già detto, il finocchio è noto soprattuto per le sue proprietà digestive: previene la formazione di gas intestinali e la presenza di anetolo permette di agire sulle contrazioni addominali. É quindi in grado di favorire la digestione: le tisane e gli infusi preparati con i semi di finocchio sono un ottimo rimedio a questi problemi. L'olio essenziale di finocchio viene utilizzato per diminuire la flatulenza e i disturbi di pesantezza e pancia gonfia che si sperimentano soprattutto in caso di coliti.

Essendo ricco di acqua e povero di calorie, favorisce l'eliminazione delle tossine e la presenza di fibre aumenta il senso di sazietà: è un ottimo alleato per chi vuole rimettersi in forma. Le sue proprietà depurative e disintossicanti giovano anche al fegato e all'organismo. É un alimento adatto a chi soffre di diabete perché aiuta a ridurre l'indice glicemico. Viene considerato un ottimo alimento per le mamme che allattano perché il contenuto di fitoestrogeni equilibra il livello degli ormoni femminili e stimola la produzione di latte.

Il finocchio in cucina...finocchio estratto

La versatilità del finocchio lo porta ad essere uno degli ortaggi da avere sempre in casa. Può essere servito a tavola, oppure in salotto, come aperitivo o alla fine di pranzi e cene abbondanti. Viene utilizzato in diverse ricette di centrifugati abbinato con altri ortaggi oppure con la frutta. Puoi utilizzare l'estrattore anche per portare in tavola un gustoso pinzimonio.

Ricetta per estratto di finocchio, sedano e zenzero

Vi consigliamo un buonissimo estratto di verdure combinando sedano e finocchio, verdure dal gusto fresco e piacevole insieme ad un pizzico di zenzero e limone per rendere il loro sapore ancora più delizioso.

Ingredienti (per 2 porzioni):

  • 1 finocchio medio
  • 8 coste di sedano
  • 1 pezzo di zenzero di circa 2 cm
  • 1 limone

Preparazione

Rimuovi la buccia al limone così da avere solo la polpa.

Aggiungi, seguendo quest’ordine, finocchio, sedano, zenzero e limone all’estrattore ed estraine il succo.

Servi subito oppure conserva in frigorifero per un massimo di 12 ore.

Siamo arrivati alla fine: gustatevi questo estratto rinfrescante!

Gli estratti sono l'alimento ideale per prendersi cura di sé senza rinunciare a bontà e gusto, scopri altre ricette detox e dimagranti qui.


Vuoi ricevere contenuti esclusivi e nuove ricette?

Inserisci il tuo nome e la tua migliore email per ricevere comodamente sulla tua casella di posta, nuove ricette e contenuti esclusivi dedicati agli iscritti.

.

Il tuo nome:    Indirizzo email: