In questo articolo andiamo a vedere un pò più da vicino il fantastico mondo dell’alimentazione senza fornelli.
Per l’occasione, ho preparato una deliziosa pizza Vegan Raw.
L’alimentazione Raw o crudista-vegana è molto divertente e prende molto sia dalla cucina internazionale che da quella tradizionale. L’unica differenza è che non si utilizzano metodi di cottura che implichino un aumento della temperatura oltre i 42º. È proprio a partire dai 42° in su, infatti, che i cibi iniziano a perdere nutrienti. Nonostante la maggior parte delle persone sia convinta del contrario, i metodi di cottura della cucina crudista-vegana sono molto tradizionali. Si veda ad esempio l’essiccazione. I nostri nonni e antenati utilizzavano comunemente questo tipo di pratica per conservare gli alimenti mediante l’esposizione al sole. Oggigiorno, questo metodo è ancora utilizzato in alcuni luoghi dove si è mantenuta questa tradizione alimentare, anche se oggi possiamo disporre anche di una tecnologia apposita per essiccare gli alimenti direttamente a casa nostra in modo più comodo e veloce. Gli utensili più comuni e diffusi della cucina crudista-vegana sono gli estrattori di frutta e verdura per fare estratti di frutta e latti vegetali, i frullatori per tritare gli alimenti e gli essiccatori. E infatti, per preparare la pizza vegan che vi presento oggi, ho utilizzato l’estrattore a bassa velocità Essenzia Green e l’essiccatore a basse temperature Biosec. Vedrete com’è semplice, salutare e divertente cucinare “Raw”.

Ingredienti

Per la base della pizza vegan

  • 1/2 tazza di noci
  • 1/2 tazza di mandorle
  • 1/2 tazza di semi di girasole
  • 1 zucchina
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaio di lievito madre in polvere

Tritiamo tutti gli ingredienti insieme e diamo una forma di pizza al preparato. Riponiamo il preparato sopra un foglio antiaderente e inseriamo nell’essiccatore per 3 ore a 46°, e poi per 9 ore a 42°.

Per la salsa

  • 3/4 di tazza di pomodori secchi inumiditi
  • 1 pomodoro fresco
  • Origano
  • Basilico

Inseriamo gli ingredienti nell’estrattore (tranne l’origano e il basilico) e mescoliamo il succo di pomodoro con la polpa, e per ultime le erbe aromatiche: la nostra salsa di pomodoro è quindi pronta. Se l'argomento ti interessa leggi l'articolo su come realizzare una passata di pomodoro come quella della nonna.

Per il formaggio

  • 1 tazza di noci, messe prima a bagno in acqua e poi sgocciolate
  • 3 cucchiai di lievito madre in polvere
  • kala namak, sale nero dell’Himalaya qb

Inseriamo nell’estrattore le noci, alternandole con mezzo bicchiere d’acqua, quindi aggiungiamo al latte di noci ottenuto lievito e sale, ottenendo una consistenza simile alla mozzarella. Per il formaggio puoi provare anche quest'altra variante, naturalmente vegan.

Assembliamo la nostra pizza vegan: versiamo la salsa di pomodoro sulla base della pizza, aggiungiamo un pò di “formaggio” sminuzzato e mettiamo il tutto nell’essiccatore per qualche minuto per servirla ben calda.
Buon appetito!


Vuoi ricevere contenuti esclusivi e nuove ricette?

Inserisci il tuo nome e la tua migliore email per ricevere comodamente sulla tua casella di posta, nuove ricette e contenuti esclusivi dedicati agli iscritti.

.

Il tuo nome:    Indirizzo email: