L'alimentazione è un aspetto fondamentale della salute di tutti, ciò che mangiamo infatti può aiutarci a stare bene e prenderci cura del nostro organismo. L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha stabilito che un consumo adeguato di frutta e verdura equivale ad almeno 5 porzioni giornaliere, in particolare 2 di verdura e 3 di frutta. Quanti di voi le consumano davvero? L'estrattore potrebbe essere l'alleato ideale per cominciare seriamente a prendersi cura della propria alimentazione, scopri come e perché!

Ormai sappiamo bene che è molto importante assumere varie porzioni di frutta e verdura ogni giorno per mantenere il nostro organismo in buona salute. I prodotti che troviamo al supermercato, soprattutto i succhi di frutta, sono ricchi di zuccheri e conservanti, sostanze da evitare per il benessere generale del nostro corpo.

Cos'è un Estrattore di Succo

L'estrattore è un elettrodomestico particolare che permette di realizzare dei succhi a base di frutta e verdura “estratti a freddo” direttamente a casa propria.
In questo modo possono essere scelti prodotti di origine biologica e di sicura provenienza da utilizzare nelle varie ricette.
Con l'estrattore possono essere realizzati dei succhi molto nutrienti e dall'elevata presenza di minerali, vitamine, oligoelementi, enzimi e fibre, tutti preziosissimi per la salute e per prevenire le malattie. L'estrattore quindi è un dispostivo che viene in nostro aiuto per una semplice e corretta assunzione della dose quotidiana consigliata di frutta e verdura.

Come funziona un Estrattore di Succo

Ecco quindi come funziona l'estrattore di succhi: può essere paragonato a una piccola pressa che funziona tramite una parte che si chiama coclea, ovvero una particolare vite senza fine che lentamente gira e spreme gli ingredienti tramite la pressione: basta inserire gli ingredienti nella bocca dell'estrattore, anche senza particolari cure nello sbucciarli.

La coclea è l'elemento essenziale che contraddistingue gli estrattori e di conseguenza anche il prezzo di questi. Un'altro fattore chiave è la lavorazione a freddo dell'elettrodomestico, il quale permette di conservare tutte le sostanze nutritive che, se susucchi di frutta vivi, centrifuga e spremiagrumi insiemerriscaldate, svaniscono.

Componenti

L'estrattore è formato da diverse parti studiate con cura per garantire il miglior risultato possibile. Proprio queste vanno anche a definire e differenziare questo apparecchio da altri presenti in commercio come frullatori e centrifughe.

L'estrattore è composto da diverse parti: corpo macchina, coperchio, coclea, filtro per il succo, filtro senza fori per sorbetti, brocca con 2 uscite (una per il succo e l'altra per gli scarti), una caraffa per la polpa e una per il succo, pestello, tappo salva-goccia e uno spazzolino.

Coclea di Essenzia Pro Greencoclea rinforzata: estrattore di succo e centrifuga

Il motore dell'estrattore senza però surriscaldare gli alimenti e senza fare rumore. La coclea, invece, è la particolare vite posta al centro dell'apparecchio che, con il passare dei vegetali inseriti, lavora come una pressa che schiaccia dolcemente gli alimenti, un po' come fosse un frantoio. 

La coclea: la sua presenza infatti è la principale caratteristiche che differenzia gli estrattori in commercio da tutto il resto, ovvero centrifughe e frullatori di qualsiasi genere.

Centrifuga

estrattore di succo vs centrifugaLa centrifuga per alimenti è un elettrodomestico da cucina che, in poco tempo, permette di produrre dei succhi con un buon contenuto di vitamine. A differenza dei frullatori la centrifuga permette, grazie appunto alla forza centrifuga, di separare il succo dalla polpa (parte fibrosa). I centrifugati si possono preparare durante tutto l'anno con frutta e verdura di stagione. Non si possono preparare invece: il preziosissimo "latte vegetale" e i sorbetti da frutta ghiacciata

Cos'è una Centrifuga

Esistono diversi tipi di centrifughe, ci sono quelle per uso domestico e quelle dedicate all'uso professionale. Si differenziano dagli estrattori per la dotazione di alcune lame che sminuzzano la frutta e la verdura inserita, come una specie di grattugia. In sostanza però la centrifuga è un elettrodomestico che usufruisce del principio fisico della forza centrifuga, dalla quale prende il nome. In questo modo consente di realizzare delle preparazioni a base di frutta e verdura, separando il succo degli ingredienti dalla parte di scarto.

Come funziona una Centrifuga

La centrifuga è un elettrodomestico che necessita di corrente per l'utilizzo. Basta inserire frutta e verdura nell'apposita bocca d'entrata a forma di tubo e accendere il pulsante per azionare il meccanismo. A questo punto gli ingredienti vengono spinti in basso attraverso il tubo d'entrata e poi verso delle "grattuge" molto affilate che sminuzzano gli alimenti. Il prodotto ottenuto passa nella vaschetta che gira ad alta velocità, nella quale i liquidi riescono a filtrare dalla maglia della rete. In questo modo viene prodotto il succo, che viene separato dalla polpa grazie all'alta velocità del lavoro eseguito delle miniscole lame.

Componenti della Centrifuga

Generalmente le centrifughe sono composte da un gruppo motore che serve per il funzionamento elettrico dell'apparecchio, un pestello, una bocca d'apertura per l'inserimento del cibo, un coperchio, un cestello con filtro e lame, un raccogli-succo e un contenitore per la polpa (scarto).

Il confronto: Estrattore di Succo VS Centrifuga

Entriamo nel dettaglio: qual è la differenza tra estrattore di succo e centrifuga? Le centrifughe, a differenza degli estrattori, lavorano a una velocità di rotazione decisamente maggiore (15.000 giri/minuto contro 32) per separare la parte solida da quella liquida grazie alla forza centrifuga, che provoca parecchia rumorosità.La velocità di rotazione della centrifuga tende a generare calore, mentre il movimento veloce fa entrare molta aria all'interno velocizzando di molto il processo di ossidazione del succo. In questo modo si degradano più facilmente vitamine, sali minerali e sostanze nutritive. Inoltre, il succo ricavato è quasi completamente privo di fibre, sostanze necessarie per regolare la glicemia nel sangue, infatti questi succhi sono molto ricchi di zuccheri liberi che possono causare picchi glicemici non indifferenti.Con le centrifughe si possono ottenere succhi molto liquidi, che possono essere perfetti per chi ha problemi di digestione delle fibre. Le centrifughe non sono però adatte a estrarre il succo da cellulosa, foglie, erbe aromatiche e semi oleosi.

Gli estrattori sono invece degli strumenti che estraggono il succo da frutta e verdura mantenendo inalterati i principi nutritivi essenziali per la salute dell'organismo, quindi vitamine, sali minerali, enzimi, fibre, etc. L'estrazione del succo non avviene per sminuzzamento ma per pressione, senza far incorporare aria nel succo, che altrimenti avvierebbe il processo di ossidazione degli alimenti. L'estrattore infatti lavora schiacciando gli ingredienti ad una lenta rotazione della pressa che risulta essere abbastanza silenziosa. Per questo motivo, oltre a frutta e verdura, possono essere introdotti nell'apparecchio anche frutta secca, verdura a foglia, semi oleosi ed erbe aromatiche. Possono quindi essere utilizzati cibi di consistenza più dura ed è inoltre possibile realizzare gelati e sorbetti. L'estrattore produce meno sostanze di scarto rispetto alla centrifuga, per cui anche la pulizia chiederà meno tempo e impegno. Mantenendo una certa percentuale di fibre (20/30%), l'estratto sarà di un succo “vivo” che mantiene una sua tipica densità e risulta più corposo rispetto centrifuga. Per quanto riguarda la conservazione si nota una differenza tra i due succhi per la durata delle proprietà benefiche dei singoli cibi.

Sia con la centrifuga che con l'estrattore si assiste a un processo di deterioramento delle sostanze nutritive, soprattutto se a contatto con l'aria. I centrifugati hanno una durata media di mezza giornata, mentre gli estrattori producono un succo che può essere conservato più a lungo, fino a un massimo di una paio di giorni. Puoi leggere un interessante articolo, che ti spiega come conservare i succhi vivi. La scelta migliore comunque e in ogni caso rimane quella di bere il succo appena prodotto.

I prodotti dell'estrattore

L'estrattore è un elettrodomestico molto versatile perché può essere usato in molte preparazioni diverse, tutte perfette per mantenersi in forma mangiando alimenti sani e nutrienti. La versatilità è una delle caratteristiche che differenziano l'estrattore dalla centrifuga, infatti, tutti sapete che l'estrattore è adatto alla preparazione di succhi a base di frutta e di verdura ma magari non molti sanno che con l'estrattore è possibile preparare il latte vegetale ma anche gelati e vellutate (ecco l'articolo di approfondimento per imparare a preparare le vellutate di verdure con l'estrattore).

Succhi di frutta

Non importa che periodo dell'anno sia, ogni stagione ha i suoi frutti e le sue verdure e non c'è nulla di più divertente che inventare ogni giorno un mix diverso per assumere tutte le sostanze nutritive di cui abbiamo bisogno senza rinunciare al gusto e alla freschezza degli ingredienti. Ottenere un buon estratto di frutta e verdura necessita di un tempo leggermente più lungo rispetto a quello che serve per bersi un buon centrifugato ma è proprio questa lentezza che rende l'estratto più ricco di vitamine e sali minerali, gli stessi che il calore e l'eccessiva velocità della centrifuga tendono a far sparire. L'estratto, infatti, rispetto al centrifugato è più denso e corposo proprio perché contiene un maggior numero di sostanze nutritive. Il succo della centrifuga, d'altra parte, è più liquido e ha un colore più chiaro proprio perché è povero di tutti questi nutrienti. L’acido ascorbico, l’acido pantotenico, l’acido folico, il retinolo, il beta-carotene e il tocoferolo sono tutti componenti "delicati" che formano le diverse vitamine che vanno perse a causa dell'eccessiva ossigenazione (ossidazione) del movimento della centrifuga.

Latte vegetale fatto con estrattore

frullatori e centrifughe funzionano in modo diversoMandorle, nocciole, soia... tutti ingredienti perfetti per fare del latte vegetale con il tuo estrattore. Ecco cosa intendiamo quando parliamo di versatilità! Chi soffre di intolleranze, chi è allergico al latte vaccino o chi semplicemente fatica a digerirlo può produrre il proprio latte vegetale direttamente nella sua cucina, comodo no?

Il latte vegetale di mandorle, nocciole, cocco o soia, oltre che buono da bere solo, è perfetto da utilizzare in molte preparazioni dolci e salate. Infatti lo si può usare proprio come il latte per creare smoothies, torte e altri dolci, per non parlare di caffè e cappuccini. Ogni latte vegetale poi, in base all'ingrediente di partenza, ha specifiche proprietà, ad esempio, il latte di mandorle è ricco di vitamina E, magnesio e zinco, potassio e calcio. Invece il latte di avena aiuta a ridurre il colesterolo e i trigliceridi nel sangue.

Preparare il latte di cocco è semplicissimo e gli unici ingredienti di cui hai bisogno sono della polpa di cocco e dell'acqua, basta inserire tutto nell'estrattore dopo aver lasciato in ammollo il cocco per alcune ore e il gioco è fatto. Avrai a tua disposizione una bevanda dissetante e adatta a tutti, dai bambini agli sportivi, oltre che un rimedio naturale per combattere la gastrite.

Passate, vellutate, creme

passate e vellutate, succhi da estrattoreQuando scoprirai che con un estrattore potrai anche inventare pranzi e cene sempre diverse non vorrai più farne a meno. Grazie alla sua tecnologia infatti è adatto anche alla preparazioni di piatti come passate, vellutate e creme oltre al fatto che esistono numerosissime idee per riutilizzare in cucina gli scarti dell'estrattore! Il sedano, unito al pomodoro o ad altre spezie diventa una passa di pomodoro di volta in volta sempre diversa, perfetta per ogni momento. Inoltre, allo stesso modo con cui si ottengono i succhi si possono creare delle ottime zuppe naturali e fatte con ingredienti che hai scelto personalmente. Per non parlare di creme dolci e salate, da mangiare da sole oppure da usare come condimenti e guarnizioni dei tuoi piatti.

Sapevi che con l'estrattore puoi fare anche un ottimo gazpacho? In questo modo si conservano tutto il gusto e tutti gli elementi nutritivi degli ingredienti utilizzati.

Gelati, smoothies, granite

Utilizzando la frutta congelata potrai creare ottimi gelati e dissetanti granite, mentre con l'aggiunta di latte (anche vegetale) potrai assaporare invitanti smoothie. Il procedimento è semplice e molto simile a quello di qualsiasi succo ma utilizzando il filtro pensato per questo tipo di preparazioni, invece di un succo potrai mangiare un buon gelato fatto in casa.

Nel caso di sorbetti, granite o gelati, il trucco è quello di utilizzare insieme ingredienti lasciati raffreddare nel congelatore e il filtro per il ghiaccio. In questo modo, lasciando chiuso il tappo salva-goccia, gli ingredienti usciranno ben amalgamati dall'apertura da cui normalmente escono gli scarti ed ecco pronto un gelato naturale, sano e senza zuccheri aggiunti! In questo caso si tratta proprio di scatenare la tua fantasia in cucina e di sfruttare al meglio tutti gli ingredienti che la natura mette a disposizione stagione dopo stagione. I bambini adoreranno ghiaccioli e gelati mentre il sorbetto potrebbe diventare un delizioso dessert sugar-free con cui stupire amici e ospiti.

Gli scarti dell'estrattore

barrette energeticheOgni volta che decidi di farti un buon estratto il tuo estrattore ricava del succo dagli ingredienti che inserisci separandolo dalla polpa più fibrosa e secca. Pensi che questo scarto finisca dritto dritto nella pattumiera? Niente di più sbagliato! Infatti gli scarti dell'estrattore diventano un ingrediente prezioso da utilizzare in cucina e non solo.

L'importante, quando si vuole riutilizzare lo scarto dell'estrattore, è ricordarsi di dividerlo in scarto di frutta e scarto di verdura. Quello che rimane dagli ortaggi, infatti, può essere riutilizzato per ricette salate mentre la polpa della frutta può dare vita a molte preparazioni dolci.

Lo scarto di un estratto a base di carote e mela può diventare la base per una torta dolce e soffice mentre ciò che rimane da un sedano o un cetriolo può essere utilizzato come una maschera per il viso idratante e rivitalizzante. Infine, hai un piccolo orto o coltivi qualche pianta sul balcone? Utilizza gli scarti come fertilizzante per far crescere le tue piante sane e forti in maniera assolutamente naturale.

Estrattori di succo siQuri

Nel nostro shop trovi i migliori estrattori di frutta e verdura, tutti elettrodomestici che, funzionando ad un basso numero di giri al minuto, permettono di estrarre a freddo e ottenere un succo di frutta ricco di vitamine, fitonutrienti e sali minerali.

I nostri estrattori sono intuitivi da usare e semplici da pulire e sono composti da materiali resistenti e sicuri. Sono silenziosi, compatti ed efficienti e godono di assistenza specializzata e ricambi sempre disponibili.

Estrattore di Succo Essenzia Pro Green

Essenzia pro greenEssenzia Green è l'estrattore compatto ed essenziale che trova il suo posto in qualsiasi cucina. Il design moderno e accattivante si combina con materiali di alta qualità BPA free, BPS free e privi di PVC. Facile da usare e ancor più semplice da smontare e pulire, Essenzia può davvero diventare un alleato della salute e della tua alimentazione quotidiana.Il cuore pulsante di questo estrattore è un unico elemento che fonde insieme coclea, filtro e cestello, un concept innovativo capace di aumentare le qualità organolettiche dei succhi di frutta. In dotazione, oltre al normale filtro in acciaio inox inossidabile AISI 430, trovi anche uno speciale filtro senza fori per realizzare gelati e sorbetti.

Altro aspetto che rende Essenzia formidabile è il record di lentezza che permette di estrarre il succo a soli 32 giri al minuto mantenendo tutte le proprietà degli ingredienti e permettendo di estrarre ancora più succo.

Estrattore di Succo Juicepresso Fiber Control

L'innovazione più grande di questo estrattore è il regolatore di fibre che permette, appunto, di regolare il livello e la presenza delle fibre che vuoi nel tuo succo vivo. Scegliendo Normal ottieni un succo limpido e meno carico di fibre, invece selezionando More Pulp il succo ha un maggior contenuto di fibre e polpa, questa impostazione è pensata per i frutti particolarmente polposi ma anche per salse, passate o vellutate. Il motore di Juicepresso è più potente e permette di lavorare anche il ghiaccio, continuando a mantenere inalterate le proprietà degli ingredienti. La versatilità di questo estrattore consente non solo di preparare succhi, sorbetti e granite ma anche di tritare la frutta secca! La pulizia è ulteriormente semplificata grazie ad un sistema di auto-pulizia. Riempiendo la brocca e attivando l'estrattore infatti è possibile eliminare tutti i residui di polpa, liberando entrambe le uscite. Sistema di auto-pulizia brevettato di Fiber control.

Estrattore di Succo Juicepeace

Juicepeace è l'estrattore di succo efficiente, compatto e dal design moderno. Lo trovi in quattro diverse colorazione per poter scegliere quella che meglio si abbina alla tua cucina perché una volta che l'avrai provato non potrai più farne a meno!

Il sistema di estrazione a freddo 3 in 1 che funziona a soli 32 giri al minuto permette di estrarre succo con efficienza consentendo contemporaneamente una pulizia facile e veloce. Il motore è realizzato in acciaio, è durevole e non si usura facilmente garantendo ottime performance con moltissimi ingredienti come carote, vegetali a foglie verdi e frutti e vegetali più duri. La scelta dei materiali per noi è fondamentale, infatti anche Juicepeace è costruito solamente con materiali BPA free. Un'altra qualità è il silenzio che ti permette di utilizzarlo in qualunque momento.

Estrattore VS Centrifuga: prezzi a confronto

Data la maggiore complessità di lavorazione e cura del dettaglio degli estrattori, il costo è decisamente più elevato rispetto alle centrifughe. In commercio si possono trovare modelli di vario tipo: si parte infatti da una fascia di prezzo bassa dai 100€, per poi arrivare anche a oltre 400/500€ per i modelli più sofisticati e professionali.

Le centrifughe invece hanno un costo più abbordabile e contenuto che varia dai 30€ ai 250€ massimi. Quando si acquista un estrattore non bisogna solo considerare il lato economico ma anche tante altre caratteristiche fondamentali, come motore e materiali vari. In commercio infatti sono presenti modelli di differenti qualità: una grande differenza viene fatta tra gli estrattori coreani e quelli cinesi. In Cina vengono prodotti oggetti di altissima qualità ma in certi casi anche prodotti realizzati con materiali a dir poco scadenti per puntare sull'economicità. Tanti estrattori di origine cinese spesso infatti sono realizzati con materiali di bassa qualità e assemblati senza molte accortezze. Anche i motori risultano più rumorosi e con maggiori vibrazioni rispetto ai modello coreani. Quindi prima di procedere con l'acquisto è molto importante valutare e analizzare bene tutta l'offerta di mercato per scegliere un prodotto di qualità a supporto della nostra salute.


Vuoi ricevere contenuti esclusivi e nuove ricette?

Inserisci il tuo nome e la tua migliore email per ricevere comodamente sulla tua casella di posta, nuove ricette e contenuti esclusivi dedicati agli iscritti.

.

Il tuo nome:    Indirizzo email: